Francesco , grande Papa e grande uomo

ImmagineImmagineImmagineImmagine

Una vita con la valigia

Immagine

Stanotte si parte, arriveremo con un transfert fino a bucarest ( circa cinque ore ) e poi finalmente prenderemo un volo diretto per Alghero, si torna nella nostra isola per una breve pausa di dieci giorni circa. Pausa si fa per dire !!! Come al solito sarà un tour de force, il mio compagno rimarrà a Sassari per stare con la sua famiglia ed amici e io dai miei Cagliari , pranzi e cene infinite , amici ,parenti, cose pratiche da sbrigare… pure un matrimonio !!! A metà della permanenza ci riuniamo  e trascorriamo qualche giorno tra escursioni , birdwhatching e resort , con la speranza di  non essere delusi, a quanto pare il resort da noi scelto è molto bello ma con un servizio non al massimo dei livelli… staremo e vedere , poi farò una bella recensione!!! Spero di godermi appieno la mia bella isola in queste giornate d’autunno , niente ressa, temperatura mite e panorami da favola, mi si prospetta una nuova bella avventura 🙂

HAPPINESS

Felicità è… vivere con intensità ogni attimo della propria vita senza la bramosia dell’impossibile…

Immagine

Un libro che ogni donna dovrebbe leggere…

Un libro che ogni donna dovrebbe leggere...

Negli occhi di un randagio

Avete mai guardato negli occhi di un randagio? C’è un mondo intero, fatto di stenti, di sofferenze, di porte sbattute in faccia, giorno dopo giorno in mezzo ad una strada ad elemosinare cibo da qualche anima buona o da qualche cassonetto. Desiderosi solo di amore e di una famiglia vagano aspettando un giorno che forse non arriverà mai.

Il male del nostro secolo è l indifferenza, troppi vedono e tirano dritto senza fare nulla per cambiare il mondo, si perchè il mondo si cambia ogni giorno con dei piccoli gesti che tutti noi possiamo fare senza distinzione, adottare un randagio è un modo per farlo, per cambiare noi stessi e chi ci circonda.

Soffermiamoci a guardare quegli occhi e facciamo qualcosa, non possiamo salvare tutti, ma ogni vita è preziosa.

Immagine

la tradizione in chiave moderna

Adoro cucinare praticamente da sempre e amo sperimentare , anche se ad essere sincera le mie sperimentazioni restano sempre sulla cucina tradizionale che è quella che amo, fatta di sapori semplici e prodotti genuini. Oggi ho sperimentato una sorta di muffin salato mixando la ricetta classica del muffin con il casatiello napoletano, non me ne vogliano i napoletani d.o.c.  🙂

L’ho provato in due versioni uno con salsiccia secca sarda e pecorino e l’altro con zucchine, il risultato è ottimo , li riproporrò nelle cenette con amici e poi vi dirò se sono piaciuti .

ImmagineImmagine

Il sesto senso

Senti come un brivido che ti scorre nelle vene e poi arriva, è li, in un lampo,, quella sensazione che ti illumina la mente su fatti e persone ;  il sesto senso.

Molte persone non ci credono e spesso tendono a sottovalutare la questione, ma non è così semplice da spiegare e spesso si è tra virgolette incompresi.

Non che me ne freghi un accidente di essere creduta rispetto alle mie sensazioni, che puntualmente si rivelano esatte!!! Credo che ognuno di noi emani delle vibrazioni positive o negative e che certe persone con una sensibilità  più spiccata di altri riescano a cogliere, il tutto ovviamente unito ad un forte spirito di osservazione.

Vi parlo di questo perchè  ho preso spunto da un recentissimo fatto di cronaca che si sta rivelando punto per punto come avevo ipotizzato.

Il caso di quella povera prostituta diciottenne rumena uccisa da un suo cliente, mi è bastato il primo tg riguardo all’accaduto per capire che era un seriale… o un potenziale seriale, quello sarà da verificare.

Ovviamente il mio fidanzato,( scettico come pochi !!!) dice che forse mi interesso troppo di criminologia e che guardo troppi telefilm del genere …e poi piano piano i fatti saltano fuori… il modus operandi era palese, non era un omicidio d’impulso , di rabbia, bensì era premeditato e studiato, infatti l ha strangolata ( amano guardare le vittime mentre muoiono ) con delle fascette da elettricista, questo già determina la morbosità , ecco poi che piano piano salta fuori la verità , questo essere pregevole ( evito altri volgari epiteti ) è un necrofilo, cioè ha fatto sesso col cadavere e ora si scopre che ha persino filmato il tutto, in due riprese , prima mentre la povera sventurata moriva e il secondo mentre abusava del suo cadavere.

Si parla spesso , forse per indorarci la pillola, di pazzia, ma a parer mio non lo è affatto, un serial killer è un individuo di solito con una intelligenza superiore alla media, metodico e organizzato, che porta avanti spesso e volentieri una doppia vita, spesso insospettabili.

Tutto questo discorso semplicemente per affermare che io mi fido molto delle mie sensazioni e che è bene coltivare il nostro sesto senso se lo abbiamo, fatto di sogni, e lampi sulla nostra testa che ci indicano come procedere o meno, la mente umana mi affascina da morire !!!

Immagine

FRUTTA CHE PASSIONE !!!

Immagine

Impossibile rifiutare questa delizia, fresca e gustosa, sicuramente è uno dei miei dolci preferiti ed è un modo anche goloso per rendere la frutta interessante ai bambini , che di solito apprezzano meno 😉

NEVER FORGET

Immagine

Lo ricordo come  fosse successo ieri, nitido come un fulmine nella notte , c’era rumore , attorniata dai bambini, facevo l’educatrice di minori a rischio all’epoca, da poco finito il pranzo, alcuni giocavano, altri guardavano i cartoni , ad un certo punto il silenzio.

I tg hanno interrotto ogni programma per mostrarci in diretta le immagini più incredibili che io avessi mai visto, dopo un attimo di smarrimento di noi educatori e dei bambini , anche loro zitti e immobili davanti a tanto orrore, iniziammo a capire, TERRORISMO, iniziarono a fare domande, alcuni di loro non avevano mai sentito quella parola, gli altri che la conoscevano invece, per la prima volta l’associavano ad un evento concreto, morte e distruzione, panico e dolore, rabbia e lacrime, queste le sensazioni che ricordo ancora oggi, impotenza e incredulità.

A distanza di dodici anni tante teorie e ipotesi sono saltate fuori dal cilindro mediatico , tesi complottiste o meno penso ancora a quei tremila morti, a quelle famiglie distrutte, a quei vigili del fuoco in lacrime impotenti in tanti casi davanti a quello scempio.

Mi limiterò a ricordare quelle vittime accendendo un cero virtuale per loro, senza se , senza ma, senza polemiche o altro, troppo , troppo dolore negli occhi dei sopravvissuti rimane ancora e non credo andrà mai via.

Immagine

CRONACA DI UNA MORTE ANNUNCIATA

Immagine

Ciao a tutti, mi chiamavo Oscare e ieri notte sono volato sul ponte dell’arcobaleno e ho raggiunto tanti miei amici , che come  me sono stati uccisi dall’ignoranza e dalla cattiveria della gente.

Io facevo parte di una colonia felina molto famosa sapete? Eh si la ” COLONIA FELINA DI SU PALLOSU” , ero un gatto di mare… si si, non mi credete? io vivevo nell unica colonia felina che sta su una bella spiaggia sul mare della Sardegna, ma non posso più correre felice tra gli scogli….hanno spezzato la mia vita, e mamma Irina che mi amava tanto mi ha trovato morto sulla strada.

Non so perchè la provincia e il comune ce l’abbiano tanto con noi…ma nessuno ci vuole aiutare a vivere, mettendo dei cartelli che avvisino gli automobilisti della nostra presenza, ci odiano… e non sappiamo perchè, in passato è toccata questa brutta fine a tanti miei amici, oggi a me… e vorrei che qualcuno aiutasse la mia mamma e il mio papà umani in questa battaglia, spero che i veterinari della CLINICA VETERINARIA DUEMARI  si facciano venire un’idea…sono bravi loroooooo hanno salvato perfino Genoveffa dai suo carcerieri… ora vado il ponte dell’arcobaleno mi aspetta , aiutatemi a non essere morto invano,

Il vostro amato Oscare, miaaaaaaaoooooo !!!