Senza mezze misure

Io sono così , lo sono sempre stata, o bianco o nero, senza se e senza ma, senza mezze misure, soprattutto per quanto riguarda i rapporti interpersonali.

Mi fido ciecamente delle mie sensazioni, se ” a pelle ” qualcuno non mi piace è meglio evitarlo, d’altronde credo che la nostra vita sia troppo breve per attorniarci di persone che ci sono sgradite, a che pro dovremmo farlo? Quale beneficio ci sarebbe nel frequentare persone che non ci piacciono, che non ci sono affini per mille motivi, oppure anche senza motivi, vi è mai capitato che qualcuno vi stesse sulla palle così , senza un motivo ben preciso, ma solo perchè emana negatività? A  me sempre, e potrò anche essere giudicata una stronza, magari lo sono… ma una cosa di certo non sono, ipocrita !!! 

Ho lavorato per anni come commessa e come potete immaginare, per fare quel lavoro devi comunque tenere su una maschera, sempre sorridente e disponibile anche se magari davanti a te si trova la cliente più cafona del mondo e il tuo unico pensiero in quel momento è mandarla a quel paese, ecco, ma quello era lavoro, la vita privata è un altro paio di maniche, niente maschere , nemmeno coi parenti stretti, non amo costrizioni di nessun genere e devo ammettere che mi pesa proprio la presenza di alcune persone, ma, c’è sempre un ma, tutto serve come insegnamento, aumentare i paletti, che forse non sono stati abbastanza per tenere a distanza mio malgrado alcune persone.

Questo è il mio pensiero acido pomeridiano….scusate ma ne avevo bisogno,non avendo a disposizione un sacco per la boxe 🙂 

Immagine

Panifichiamo !!!

Volevo provare da un pochino di tempo una sorte di pane in cassetta di grano saraceno e semi di sesamo e girasole.

Qui la cultura del pane integrale va per la maggiore, e l’utilizzo dei semi , soprattutto di sesamo è diffusissima.

A cena a casa di una mia amica  ho assaggiato una crema di ” pesce ” che tradotto dal bulgaro significa letteralmente caviale perla nera, ma non sono ancora riuscita a capire che pesce sia!!!!

Che dire, non importa, visto che comunque è buono 🙂

Da questi crostini ho preso lo spunto per fare il pane casereccio , visto che domani sera la cena sarà tutta a base di pesce .

Semplicissimo e sano, fatto di farina di grano saraceno, acqua , sale ,lievito di birra e semi a vostro piacimento.

Lavorate il composto con la planetaria finchè non diventerà elastico e mettete a lievitare a temperatura costante , avendo cura di coprire la ciotola con pellicola trasparente, per qualche ora, poi mettete in forma il pane, io ho usato uno stampo da plumcake, e lasciate lievitare ancora un altra ora, successivamente infornate a 170 gradi per circa un’ora .

LE FOTOGRAFIE CHE HANNO FATTO LA STORIA: IL RUGGITO PIU’ FAMOSO DEL MONDO

Le riprese del ruggito del leone per la sigla della Mgm.

È il leone che ruggisce all’inizio di Tom e Jerry, per intederci.

La Metro-Goldwyn-Mayer è una storica compagnia privata di cineproduzione degli Stati Uniti d’America che ha vinto ben 208 premi Oscar.
La mascotte della MGM, e prima ancora della Goldwyn Pictures, che compare nei loghi animati delle compagnie, si chiama (“Leo il leone”); storicamente, nel ruolo di Leo the Lion sono stati alternati cinque leoni diversi, il primo dei quali, Slats, fu addestrato da Volney Phifer a ruggire al segnale del ciak.

Nato allo Zoo di Dublino il 20 marzo 1919, Slats morì nel 1936 ed è sepolto a Gillette, nel New Jersey.

10301605_554786547965661_1903234680632565466_n