RACCONTI DI VIAGGIO: LE MINIERE DI SALE DI WIELICZKA

Nel mio viaggio in Polonia non poteva certo mancare l’esperienza affascinante delle stupende miniere di sale di Wieliczka , poco distanti da Cracovia, circa 15 minuti in macchina, si possono visitare con i tantissimi tour organizzati in città, oppure, come abbiamo fatto  noi che avevamo la macchina, per conto proprio.

Una volta arrivati e superati i grandi parcheggi troviamo l’ingresso principale, andiamo a fare i biglietti e paghiamo anche il supplemento per fare le foto ( ovviamente ) , ci si porta appresso sempre una giacchina perchè dentro le miniere c’è una temperatura costante di circa 18 gradi, per me gradevolissima visto il caldo trovato mio malgrado a Cracovia 🙂

Attendiamo il nostro turno con la guida in italiano, questa a differenza della nostra precedente guida di Auscwhitz si rivela prodiga di notizie , anche se troppo veloce per noi amanti delle fotografie 😦

Iniziamo subito il nostro percorso verso il sottosuolo, scalini su scalini per arrivare solo al primo livello, 64 m di profondità, il meraviglioso fresco si fa sentire e io ne traggo beneficio, mi giro intorno incuriosita, tutto è fatto di sale, mattonelle dei pavimenti, sculture , muri , lampadari, bellissimo da vedere.

La guida ci spiega che questa miniera ha circa 700 anni e che dal 1978 è diventata patrimonio dell’ Unesco, ci racconta che praticamente è come se stessimo camminando sul fondo del mare, infatti pare che questo sale sia dovuto al fatto che prima vi era il mare e che un cambiamento climatico si sia ritratto lasciando appunto un’enorme quantità di sale nella sua terra.

Benchè la miniera sia molto più profonda a noi visitatori è concesso di visitarla solo fino al terzo livello , a 135 metri di profondità, visitiamo tante grotte , ben 22 , ognuna con il suo nome, la sua storia dedicata e le sue statue, ora ve ne mostro qualcuna.

Forse la parte più bella, inaspettata e affascinante è stata la Cattedrale di sale, con la cappella di Santa Kinga , la statua e il reliquiario di San Giovanni Paolo secondo .

Quando la si raggiunge la vediamo dall’alto, grandissima , luminosa e splendida nelle sue sculture e bassorilievi , il grande altare, i grandissimi lampadari , tutto rigorosamente di sale, ci danno n pochino di tempo, per fare qualche scatto e poter ammirare quella meraviglia  sotterranea.

La guida ci spiega che ci si può perfino sposare li dentro, ovviamente pagando , citando la guida, un prezzo ” salato ” 🙂

Non so quanto si spenda, ma credetemi , penso che varrebbe ogni centesimo un matrimonio celebrato li dentro, per chi , come me, ama le cose fuori dal comune.

La visita guidata dura circa tre ore, bella e interessante, al termine della quale a 135 metri sottoterra ci fermiamo a pranzare nel ristorante sotterraneo dove ci gustiamo qualche piatto tipico e compriamo qualche souvenir.

Il nostro percorso procede ancora per oltre un km per arrivare all’ascensore che in men che non si dica ci porterà di nuovo in superficie !!!

Esperienza che consiglio vivamente a tutti !!!

2 pensieri su “RACCONTI DI VIAGGIO: LE MINIERE DI SALE DI WIELICZKA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...