E TU, TI GIRERESTI DALL’ALTRA PARTE ?

Siamo diventati insensibili, aridi, vuoti, spesso andiamo avanti per inerzia in questo mondo in cui i principali valori sono apparire ed avere.

Abbiamo finte amicizie solo per non restare soli, viviamo giornate impegnate solo per non fermarci a pensare, siamo arrivati al punto che ognuno di noi non va oltre il proprio giardinetto sicuro, finchè qualcosa non ci tocca da vicino, allora , solo allora ci rendiamo conto che il resto del mondo è indifferente!

Ci hanno anestetizzati al dolore altrui, alla cattiveria, alle empietà di ogni genere, basta accendere la tv e guardare un telegiornale, oppure semplicemente connettersi su fb e vedere che notizie di cronaca nera, strazianti, assurdamente vere pullulano ovunque , tanto che , a volte, mi chiedo se stiamo impazzendo tutti.

La cosa più tremenda che ci possa essere è l’indifferenza, quella ci morta ciò che siamo diventati, se ne parla spesso in questi giorni a causa dei terribili commenti alla notizia delle centinaia di morti al largo della Libia, ma oggi non voglio parlare di questo argomento, vorrei solo mostrarvi questo video che mi ha davvero sconvolta in un certo senso e mi ha lasciata attonita a pensare.

Si tratta di un esperimento sociale , un finto rapimento e successivo stupro ( sempre finto ) di una ragazza in un luogo comunque trafficato da tante persone, è stato girato a Stoccolma, vi impressionerà vedere le reazioni della gente.

Vi invito a riflettere e pensare a cosa avreste fatto voi in quel momento…