In cucina con creatività

Come ormai sapete benissimo la dieta la domenica non vale e non è possibile non preparare un bel dolcetto per la colazione, ma questa settimana ho abbondato 🙂 ho preparato anche qualcosina da gustare quando si ha voglia di fresco .

Abbiamo conosciuto degli italiani qui a Burgas che hanno aperto una gelateria a Sunny Beach, bellissima zona di mare che vi devo ancora mostrare, viene chiamata l’Ibiza dell’est… infatti pullula di inglesi , tedeschi e americani in cerca di divertimento!!!

Ma torniamo a noi 🙂 questi ragazzi italiani ci hanno offerto un sorbetto buonissimo che si chiama espressino , non l’avevo mai assaggiato a dire il vero e, nonostante io non sia un’amante del caffè mi ha subito catturata ❤

Ovviamente ho deciso di farlo a casa , ma con qualche variante, sia mai che io non debba cambiare qualcosa 🙂

L’ho voluto preparare dandogli maggiore consistenza , quasi come quella di un semifreddo e servirlo dentro delle tazzine di pasta frolla realizzate a mano da me ❤

La ricetta la trovate qui

Questo dolcetto per il sabato sera è risulatato perfetto , mentre per la domenica ho fatto delle tartellette ripiene di crema al mascarpone e ciliegie fresche, e una crostatina con crema al mascarpone e nutella, sia mai che al Safety manchi la nutella !!!

E ora ? beh adesso andiamo in palestra a smaltireeeeeee!!! Buona giornata ❤

Quando i dolci diventano opere d’arte

Se c’è sulla terra e fra tutti i nulla qualcosa da adorare, se esiste qualcosa di santo, di puro, di sublime, qualcosa che assecondi questo smisurato desiderio dell’infinito e del vago che chiamano anima, questa è l’arte.

Gustave Flaubert, Memorie di un pazzo, 1838

Sono rimasta incantata, da questi gioielli, luminosi , perfetti , candidamente bianchi o colorati, solo dopo un accurato sguardo ho capito che si trattava di dolci, si avete capito bene.

In Sardegna l’arte dolciaria è vasta , utilizzo il termine arte perchè è quello più corretto e una volta viste le foto capirete il perchè.

Oggi vi vorrei parlare nello specifico di una donna, un’artista dei dolci sardi, che con tanta maestria ha saputo reinterpretare ed elaborare i dolci della tradizione, questa donna è Anna Gardu

10306397_578028708973296_6191535472949981792_n

Le ho chiesto di raccontarmi qualcosa sulla sua passione:

HÓRO dolci artistici
Quando la passione si trasforma in arte – nasce dall’amore per l’arte e la mia terra…. Mi è sempre piaciuto disegnare, adoro la ceramica, e i gioielli Sardi…. Provengo da una famiglia che da quattro generazioni si è’ sempre occupata di dolci tradizionali….avendo a disposizione la pasta di mandorle ho dato sfogo alla mia creatività plasmando nuove forme ispirate alle tradizioni Sarde . Essendo dolci creati da me dalle forme inedite sono stati brevetti ed il marchio depositato…..

Hanno seguito un percorso espositivo partendo da una prima mostra presentata in occasione delle Cortès Apertas ad Oliena nel 2010 dedicata “al l’identità” riportando gli elementi dei costumi tradizionali ed i gioielli Sardi, nello stesso anno presso il Museo MAN.

Nel 2011 mostra in gateaux dedicata alla “VIA CRUCIS” dove le meditazioni riportavano le problematiche attuali, attuaente in esposizione presso la chiesetta della Solitudine a Nuoro.

Presentazione allestimento per la Bit Sardegna. Percorso dei “cinque sensi+ 1” presentata presso il Museo MART di Rovereto .

Nel 2013 mostra presentata presso il Comune di Oliena in occasione delle Cortès Apertas intitolata “Libera…mente” nello stessi anno in occasione del premio letterario a Gavoi partecipato con la presentazione di un dolce alla realizzazione del filmato “raccontami una Storia” .

Nel 2013 partecipazione alla mostra collettiva sull’Artigianato “Galanias” presentata presso il museo TRIBÙ a Nuoro sempre nel 2013 in occasione delle Cortès Apertas a Fonni presentata mostra “Arte in Mano”….

Sono stati al museo delle tradizioni a Roma ed hanno seguito il percorso di presentazione della manifestazione Autunno in Barbagia presso il Cala di Volpe ed il Museo TRIBÙ.

Nel 2014 Castellabate premio Pio Alferano ho vinto il premio del Presidente della Giuria, il Critico d’Arte Vittorio Sgarbi Alferano …RE GALL MURAT….
2014 presentazione mostra filiera della mandorla Museo del Dolce…

La particolarità dei miei dolci sta’ nell’avere voluto trasferire sul dolce un linguaggio che parlasse della nostra terra…. Dal 2010 seguo un progetto che parte dalla filiera della mandorla autoctona ( con Cooperativa di giovani) laboratorio con scuola di Pasticceria Tradizionale per finire con il Museo del dolce …
Parteciperò all’EXPO 2015 presso il padiglione Eataly …..per chiunque volesse vedere i miei lavori e conoscere qualcosa in più Hòro , dolci artistici .

Ora vi mostrerò una carrellata fotografica dei suoi meravigliosi dolci, che spero di fotografare dal vivo nel mio prossimo viaggio in Sardegna!!! 

Passioni al cioccolato!!!

Come ogni anno ho deciso di preparare dei dolcetti da decorare , gli ho fatti sia al cacao che al limone come sempre… quest’anno mi sono sbizzarrita nelle decorazioni e penso che l’anno prossimo sarà pure peggio ❤

Mi diverte, mi rilassa, mi fa riflettere, ecco cosa è per me la decorazione….è tutto un insieme di fattori che mi piace da morire e mi da delle piccole soddisfazioni, uso raramente la pasta di zucchero anche se da ottimi risultati estetici perchè ne detesto il sapore… guardate un pochino cosa ho combinato con questi biscottini.

OH! OH! OH!

Avevo voglia di comprare qualcosina per il blog di cucina, qualche piatto o comunque accessorio carino da poter utilizzare, purtroppo vivendo all’estero a tempo determinato e non sapendo quale sarà la nostra prossima meta io e il Safety preferiamo non appesantire la cosa di oggetti inutili , però…. c’è sempre un però, perchè vedi quella tazza, quel piattino e immagini di utilizzarlo per servire un dolce o una bella zuppa…. insomma , sappiamo dove si va a parare soprattutto noi donne 🙂

Arriviamo allo store di articoli per la casa, mecca di intere famiglie nel weekend , con bambini che aspirano a una miriade di giocattoli mentre i genitori acquistano articoli più o meno utili per se stessi e la casa, mi si presenta davanti uno scenario a cui non avevo ancora pensato OHMIODIOCISONOGIA’GLIADDOBBINATALIZI , e fu così che mi si stampò un sorriso sulla faccia nemmeno avessi 5 anni !!!

Sono decisamente sensibile al fascino del natale, musichette, colori , sbrillucichii sono la mia passione… e nonostante mi fossi riproposta di prendere il necessario ( le ultime parole famose ) ho preso giusto qualcosina di natalizio , spalleggiata dal Safety che mi vizia come una bambina e mi spinge a far girare l’economia ❤

Che dire… che i preparativi ( anche se prematuri ) abbiano inizio !!!!

IMG_1165

QUANDO IL BLOG FA UN SALTO SU FACEBOOK !!!

Buongiorno blogger!!! La mia impazienza è stata più forte di me e ieri ho dato inizio alla mia paginetta di facebook 🙂 Sono molto contenta di condividere con voi questa nuova esperienza ❤

Per ora va tutto bene e mi sto divertendo parecchio , sembro una bimba col giochino nuovo… per certe cose non crescerò mai… ho il potere di entusiasmarmi per un niente 🙂

Ma ora bando alle ciance!!! Ecco a voi la nuova arrivata 🙂 mi raccomando mettete tanti like…. e mandatemi link con le vostre ricette da aggiungere !!!

MY WORLD , UNA DONNA CON LA VALIGIA

coccola logo 3

20 OGGETTI CHE MI RAPPRESENTANO

Prendendo spunto dal blog che seguo molto volentieri ,AMICHE DI FUSO , che invita i lettori a fermarsi a pensare  su quali sono gli oggetti che rappresentano maggiormente ognuno di noi, scegliendone venti 🙂

La scelta diciamo che è stata semplice, quasi automatica, ogni piccolo oggetto è un tassello della nostra vita… vediamo cosa è saltato fuori.

IMG_0830 1 LIBRI , ne ho letti oltre 200 , credo che siano il modo più semplice per viaggiare con la mente.

2 CAMPANELLE, le colleziono da una vita, ne possiedo quasi 300 e arrivano da tutto il mondo.

3 CROCCANTINI PER GATTI, nella mia borsa non possono mancare MAI , mi occorrono per sfamare i piccoli randagi che incontro per strada.

4 SCARPE DA GINNASTICA, compagne di mille avventure, scampagnate, escursioni, palestra o semplici passeggiate al parco.

5 PISTOLA COLLA CALDO, rappresenta la mia voglia di creare sempre e comunque !!!

6  OCCHIALI DA SOLE, non potrei vivere senza, ho gli occhi molto delicati .

7  ZUCCHE , ho una vera passione per le zucche di tutti i tipi, quelle ornamentali poi le adoro, ho provato ad essiccarle ma con scarsi risultati 😦

8 BRACCIALI , PANDORA E RASPINI, sono un pezzo di me e ogni charms mi rappresenta, un concentrato della mia vita .

9 RICETTARIO DI CUCINA BULGARA, regalo di un’amica bulgara a cui tengo molto e che mi porta a sperimentare e comprendere la loro cucina

10 REFLEX ( OBIETTIVI ) , non potrei vivere senza, amo la fotografia, che sia fatta con un telefono o con una reflex, immortala attimi che non torneranno mai più, è arte allo stato puro!!!

11 PASSAPORTO, appena rifatto dopo ben dieci anni, compagno di mille viaggi, rappresenta la mia passione smodata per i viaggi in giro per il mondo ❤

12 MARTENIZA, simbolo della festa bulgara più importante, di buon auspicio, ricco di significato.

13 MATTARELLO, ce dire, la mia passione per la cucina rappresentata in un piccolo oggetto, creare, impastare, mangiare 🙂

14 TACCHI ALTI, rappresentano per me il must della femminilità per una donna, quando li portiamo ci sentiamo più belle ( a parte i dolori )

15 MAGNETE DELLA SARDEGNA, intagliato a mano dal mio amore, fa bella mostra di se sul nostro frigorifero e rappresenta la nostra “sardità”

16 COSMETICI , niente trucchi pesanti, ma di sicuro non possono mancare, non potrei uscire di casa con il mio viso diafano senza un pochino di kajal 🙂

17 SMARTPHONE, la nostra droga moderna, sembra che non si possa vivere senza ormai ….

18 TRADUTTORE ITALIANO-BULGARO, anche questo regalo graditissimo della mia amica, mi aiuta a sopravvivere in mezzo al cirillico !!!

19 LAPTOP, amico, confidente, insegnante eh si un oggetto che se utilizzato al meglio può aiutarci tanto culturalmente, non esiste solo fb

20 STAMPI PER GESSO, da quando li ho scoperti sono entrata in fissa ne vorrei un milione , servono a scaricare la mia creatività .

Io ho fatto la mia parte e voi????? Mi piacerebbe vedere i vostri 20 oggetti

 

 

 

 

BULGARIA, ALLA RICERCA DELLA TRADIZIONE

Quest’anno per una coincidenza la Pasqua Cattolica coincide con quella Ortodossa, perciò festeggeremo insieme ai bulgari,quale occasione migliore per fare proprie le loro belle tradizioni?

La Pasqua è la festa religiosa cristiana più grande, ha luogo sempre la prima domenica dopo la luna piena, dopo l’equinozio di primavera.

Di conseguenza Pasqua nel calendario bulgaro ha luogo nel periodo fra il 4 aprile e l’8 maggio.

I simboli di Pasqua sono le uova colorate e il pane squisito decorato appositamente per Pasqua, le uova devono essere colorate il giovedì santo (l’ultimo giovedì del grande digiuno). Il primo uovo deve essere colorato di rosso per simbolizzare l’anima di Cristo, viene conservato a casa  per portare fortuna e salute durante l’anno.

Il pane di Pasqua è conosciuto come il “kolache” di solito salato mentre il  “kozunak” è un dolce  simile al panettone che vorrei mostrarvi fatto da me in questi giorni .

  Il pane con un po’ di uova rosse vengono portate alla chiesa la sera di sabato per la benedizione del sacerdote e poi  riportate a casa insieme a una candela accesa. Dopo la liturgia di mezzanotte e durante il giorno si fanno le gare con le uova colorate sbattendole l’uno contro l’altro.

Vince quello, che alla fine rimane con l’uovo intatto in mano (un gioco che piace tanto ai bambini) e avrà un anno fortunato.

Ora vi mostro le mie , fatte con coloranti alimentari ovviamente, le ho fatte in due modi , sia senza guscio( tinta unita e marmorizzate) che col guscio.

BURGAS HOME MADE

Adoro tutto ciò che è frutto della creatività e della manualità delle persone, e questo mercatino che abbiamo trovato io e Nicoletta Frasca ieri passeggiando per Burgas era davvero delizioso, tanti piccoli oggetti artigianali che ogni piccolo “artista” esponeva con orgoglio , in attesa di avere degli acquirenti, perchè si sa NON SI VIVE DI SOLA FAMA !!!

Una cosa positiva che ho notato qui in Bulgaria è che questi oggetti ” home made” sono completamente esentasse!!

Davvero un’ottima spinta alla voglia di creare… Godetevi pure la piccola galleria 🙂