RACCONTI DI VIAGGIO: BERGEN

Tra mille interruzioni sono arrivata al termine dei miei racconti del viaggio in Norvegia, vi parlerò oggi di una bella e colorata cittadina affacciata su uno stupendo fiordo: BERGEN !!!

Come avrete letto nel racconto precedente dopo qualche peripezia finalmente siamo arrivati in questa splendida e piovosa cittadina 🙂

Il tempo non è certo dei migliori, freddo e una incessante pioggia ci danno il benvenuto, ma in compenso l’albergo è decisamente bellissimo, il personale gentile e disponibile e ciò mi mette sempre il buonumore 🙂
Dopo aver riposato un pochino decidiamo che non sarà certo la pioggia a fermarci e usciamo tutti imbacuccati e iniziamo la nostra esplorazione.

Sin da subito si capisce che Bergen  merita del tempo per essere visitata, città vivace e molto giovane , ricca di negozi natalizi, addobbi a non finire… il mio paradiso terrestre… un po meno per il Safety costretto ad entrare in ogni negozietto esponga qualcosa di tipico !!!

Ma tanto con la pioggia non si poteva fare nulla di più, cerchiamo l’infopoint che, contrariamente agli orari inseriti nel sito è già chiuso… dopo le mie immancabili lamentele ( odio l’inefficienza ) continuiamo a girare finchè la pioggia non diventa troppo forte e decidiamo di ritornare in albergo a goderci la cena.

Abbiamo scelto questa catena di alberghi perchè , a differenza di tanti altri comprendeva un’ottima cena a buffet e la possibilità durante l’arco di tutta la giornata di rifocillarsi con bevande calde sempre a disposizione e waffle da prepararsi sul momento …. era davvero fantastico questo tipo di servizio e organizzazione perciò vi metterò il link dell’albergo, per chiunque di voi intendesse fare un viaggio in Norvegia, questa catena è presente praticamente ovunque 🙂

Decidiamo come organizzare la giornata successiva, tempopermettendo !!! 

Il cielo ci ha offerto una tregua e ne approfittiamo per prendere la Fløibanen, cioè la funicolare di Bergen che ci porterà in una delle sette montagne che fanno da contorno a questa bella città , offrendoci una vista spettacolare sul fiordo.

Il sole è bellissimo, dopo giorni e giorni che non lo vedevamo sorgere a causa della notte polare( che qui in parte non è ancora arrivata) ci godiamo la vista sul fiordo e ovviamente approfittiamo per fare degli scatti fotografici!!!

Resto sorpresa dalla neve, ma in realtà siamo su una montagna nel bel mezzo della Norvegia, non c’è nulla di così strano.

Mi pento immediatamente del mio abbigliamento inadatto all’occasione, non mi aspettavo infatti che ci fossero sentieri da esplorare e boschi immensi, credevo in realtà fosse solo un punto di osservazione, morale della favola mi sono inzuppata gli stivali , ma ne è valsa la pena 🙂

Dopo una passeggiata tra i boschi , ci godiamo una buonissima cioccolata calda con quel panorama che non ci stufiamo di ammirare…

E’ ora di andar via, ci sarebbero tante cose da fare e vedere ma siamo consapevoli che il tempo è troppo poco e decidiamo sin da ora che in questa città ci torneremo volentieri !!

Per ora il tempo ci assiste ancora e decidiamo di visitare il porto e il caratteristico mercato del pesce, la parte esterna con tante bancarelle con prodotti tipici e siccome fa un freddo pungente si possono anche acquistare bevande calde e pancake appena fatti, mi piace e mi diverte parecchio , c’è anche il mercato vero e proprio al coperto dove si possono degustare pietanze che scegli direttamente dal bancone e che cucinano sul momento.

Mi hanno fatto impressione le vasche con le aragoste e i pesci vivi, lo so che sono una ipocrita, perchè li mangio… ma dopo essere stata 11 anni vegetariana il mio pensiero corre sempre li… e chissà…

I prezzi sono altissimi, come tutto del resto in Norvegia !!!

La tregua concessa dal tempo è terminata e nel primo pomeriggio oltre al buio polare che ci attanaglia anche la pioggia fa la sua parte…

L’indomani sarà l’ultimo giorno del nostro viaggio in questa Norvegia incredibilmente bella e affascinante e iniziamo a fare i bilanci di questo viaggio… decidiamo che ci torneremo in estate per un viaggio on the road !

Il giorno successivo scorre veloce , pioggia incessante , non riusciamo  a vedere nulla di quello che ci siamo prefissati, ragione in più per tornare, ci consoliamo (soprattutto io) con lo shopping natalizio ,con calma facciamo per l’ennesima volta le valigie e ci dirigiamo verso l’aeroporto con la Flybussen , efficientissimo bus che passa ogni mezz’ora e ha tantissime fermate in città, la nostra è  esattamente di fronte all’albergo, meglio di così non si può volere…

Ora inizia il viaggio di ritorno, per me sempre lungo ed estenuante, ma soddisfatti e felici del nostro meraviglio viaggio in Norvegia, ora pensiamo a quale sarà la prossima meta ❤

SI VEDE CHE AMO IL NATALE ???

E non ce la posso fare… mi piace troppo , mi diverte la sua atmosfera che mi permette di giocare e creare ogni giorno!!

Oggi sono iperattiva, sveglia alle 5.40 come ogni giorno per la colazione del mio Safety, di solito una volta uscito di casa mi rimetto a letto 🙂 oggi no , sembravo un grillo , la mia piccola peste pelosa che mi guardava allibita come a dire ” mamma ma perchè non torni a letto? ” , quando ha capito che non c’era nessuna possibilità mi ha seguita in cucina e si è messa nella sua solita postazione sulla finestra per attaccare briga coi gabbiani!!! Non sopporta che io gli dia del pane avanzato così li aspetta nascosta e poi si lancia miseramente sul vetro prendendo testate incredibili ahahahahah, prima o poi la filmerò ❤

Ok, dopo aver riordinato il casino della notte precedente ho ricordato che c’era da fare la pulizia del forno… che io ODIO !!! E vabbè … ci tocca… subito dopo impastato quasi un chilo di farina per la pizza di questa notte… di solito è il rito del venerdì, ma siccome c’erano le feste di mezzo il caro Safety stava entrando in astinenza da pizza…. nonsiamai !!!!!

Si sono fatte le otto, un buon the ai frutti rossi, doccia e palestra per smaltire tutte le calorie accumulate nelle feste 🙂

COMESONOOTTIMISTA ahhhhhahahaha …. ci vorrebbe un mese di filato in  palestra per smaltirle , poi capirete perchè…

Uscita dalla palestra rossa come un peperone… ( ci si allena seriamente !!! ) solito sbattimento per cercare cose particolari da preparare per la cena di capodanno che faremo GIOIOSAMENTE soli soletti , perchè siamo dell’opinione che le amicizie vanno scelte con cura e vivendo una vita diciamo nomade le amicizie VERE scarseggiano…

Ovviamente non trovo tutto quello che cerco… non importa ci arrangeremo come sempre, visto che a Natale abbiamo cucinato pietanze a base di carne stavolta tocca al pesce, di cui io vado ghiotta 🙂

Insomma dopo avervi tediato con la mia giornata vi mostro i motivi principali per cui sono dovuta andare di corsa in palestra… ecco la ricetta del tronchetto di natale

Passioni al cioccolato!!!

Come ogni anno ho deciso di preparare dei dolcetti da decorare , gli ho fatti sia al cacao che al limone come sempre… quest’anno mi sono sbizzarrita nelle decorazioni e penso che l’anno prossimo sarà pure peggio ❤

Mi diverte, mi rilassa, mi fa riflettere, ecco cosa è per me la decorazione….è tutto un insieme di fattori che mi piace da morire e mi da delle piccole soddisfazioni, uso raramente la pasta di zucchero anche se da ottimi risultati estetici perchè ne detesto il sapore… guardate un pochino cosa ho combinato con questi biscottini.

Buon Natale a tutti !!!

piedi con minu2

A Burgas si festeggia così…

Tra addobbi colorati ,canti tradizionali natalizi e gente festosa che si appresta ad acquistare gli ultimi doni, a Burgas ci si diverte anche così, con un divertentissimo flashmob che fa ballare tutti , grandi e piccini accompagnati dalle note di Mariah Carey!!!  Guardate un pò , mi sono divertita da matti 🙂

Natale a casa mia …

Per me rimane la festa più bella dell’anno, io continuo a sentire il clima natalizio nonostante tutto, avversità, lontananza dagli effetti e dalla famiglia e cerco di festeggiarlo nel modo migliore possibile .

Le mie giornate da quando siamo rientrati dal viaggio ( dopo Natale finirò con i racconti di viaggio ) sono trascorse allegramente tra addobbi , casette di biscotto , e biscottini vari , senza contare la ricerca del menù di Natale che non è mai da sottovalutare!!

L’unica cosa che mi dispiace è che quest’anno mia madre non ha voluto fare gli addobbi a casa loro perchè sa che non tornerò per le feste….

Diciamo che ormai è quasi tutto pronto 🙂 menù deciso, mezzo bulgaro , mezzo italiano perchè con noi festeggerà un’amica bulgara che mi insegnerà alcune loro pietanze della tradizione 🙂 cappelli da babbo natale ed elfo pronti , addobbi fatti , insomma manca solo che arrivi lui , il famigerato vecchietto panzone a portarci i doni !!!

Vi faccio una piccola carrellata delle foto che ho scattato … per oraaaaaaaaa ❤

BUONA COLAZIONE !!!

Eccoci qui, manca qualche giorno a Natale e tra casette di zenzero e cioccolato, biscottini decorati e mille altre cose vi voglio dare una piccola idea per la colazione natalizia , semplice da realizzare e d’effetto… 🙂

Eccovi i muffin al cacao natalizi ❤ per la ricetta il mio secondo blog Una donna con la valigia ai fornelli

OH! OH! OH!

Avevo voglia di comprare qualcosina per il blog di cucina, qualche piatto o comunque accessorio carino da poter utilizzare, purtroppo vivendo all’estero a tempo determinato e non sapendo quale sarà la nostra prossima meta io e il Safety preferiamo non appesantire la cosa di oggetti inutili , però…. c’è sempre un però, perchè vedi quella tazza, quel piattino e immagini di utilizzarlo per servire un dolce o una bella zuppa…. insomma , sappiamo dove si va a parare soprattutto noi donne 🙂

Arriviamo allo store di articoli per la casa, mecca di intere famiglie nel weekend , con bambini che aspirano a una miriade di giocattoli mentre i genitori acquistano articoli più o meno utili per se stessi e la casa, mi si presenta davanti uno scenario a cui non avevo ancora pensato OHMIODIOCISONOGIA’GLIADDOBBINATALIZI , e fu così che mi si stampò un sorriso sulla faccia nemmeno avessi 5 anni !!!

Sono decisamente sensibile al fascino del natale, musichette, colori , sbrillucichii sono la mia passione… e nonostante mi fossi riproposta di prendere il necessario ( le ultime parole famose ) ho preso giusto qualcosina di natalizio , spalleggiata dal Safety che mi vizia come una bambina e mi spinge a far girare l’economia ❤

Che dire… che i preparativi ( anche se prematuri ) abbiano inizio !!!!

IMG_1165

Insalata russa

Image

Image

Panini morbidi ai semi di papavero

Image

Image